Storie da raccontare

A qualunque età, in qualunque luogo o circostanza possa esistere l’uomo ha bisogno di storie. Non è un bisogno superfluo, di cui può si fare a meno, che siano dirette a noi stessi o a qualcun altro, che siano reali o inventate, sono cibo indispensabile per la nostra psiche.

Le storie ci fanno riflettere, ricordare, sperare, dimenticare. Ci fanno sentire parte di qualcosa di più grande, ma soprattutto ci emozionano e aiutano a vivere meglio.

Le nostre storie spesso parlano di particolari emozioni che hanno la singolare pretesa di raccontare il passato e il presente ambendo al futuro. Non ci rivolgiamo solo ai nostri sposi, ma a chiunque abbia voglia di ascoltare una storia. A chiunque abbia voglia di emozionarsi.

Questa è la storia di un padre.

Ho appena finito di leggere il suo racconto. Si ha capito bene: il suo album non è un album ma un libro. E’ qualcosa che si fa leggere attraverso scatti che, guardano il passato, scrutano il presente e, con sguardo delicato, aprono al futuro e parlano di professionalità e di sensibilità non comuni.

Si ha la sensazione di leggere, in un’inusitata sequenzialità, una storia. Una storia in mezzo a tante storie e con altre ancora da raccontare, in un cocktail di suggestioni e belle emozioni. Un lavoro, il suo, davvero eccezionale. Complimenti di vero cuore.

Il papà di Roberto.

A.M.

Share