Sapessi com’è strano incontrarsi a Taormina

Sapessi com’è strano incontrarsi a Tormina, un caldissimo giorno di Agosto.

Il Corso Umberto gremito di gente di ogni dove, un’esplosione di colori, antiche tarantelle strimpellate lungo la strada. Poi ci siamo noi, intenti a raccontare tutte le sfumature di un altro wedding day, quando ad un tratto sentiamo gridare “c’è Salvo!”. Quando senti pronunciare il tuo nome d’istinto ti guardi intorno, ma in Sicilia la metà della popolazione maschile si chiama Salvo, quindi è sempre improbabile che stiano chiamando te.

Questa volta, però, è stato diverso…a volte il caso gioca scherzi piacevolissimi. Davide e Michela si avvicinano a noi, non vivono in Sicilia ma si sono spostati  a Taormina, a 50 mt dal luogo del nostro incontro, nel 2013. Oggi sono qui in vacanza e, chissà, magari stavano ricordando anche loro quel giorno.

Rivederli così belli e innamorati come due anni fa è stata per noi una gioia immensa, così come vedere con quanto affetto ci portano sempre nei loro cuori. Diciamo spesso che i nostri sposi diventano sempre nostri amici e questo avvenimento fortuito ne è la conferma.

Ciao Davide e Michela, che piacere rivedervi… “quante probabilità avevamo d’incontrarci qui per caso?una su un milione!” eppure è successo. Alla prossima!

A.M. & S.M.

Share