Chi sente…trova!

Gli incontri fortuiti sono i migliori.

Ci piace pensare alla nostra fotografia come un incontro emozionale. Una freccia che colpisce inaspettatamente trafiggendoci. Organizzare un matrimonio non è un’impresa semplice, ci ritroviamo spesso circondati da milioni di possibilità, smarriti in mezzo a taccuini pieni di appunti, decine di fiere alle quali partecipare…ma dopo tanto sudore e chiacchiere cosa rimane? La migliore scelta che possiate fare è quella dettata dal cuore, liberate la mente e ascoltate il vostro sesto senso, non sbaglierete!

Martina e Andrea si sono fatti trasportare dalle emozioni, questo è il loro racconto. Buona lettura!

“Caro Salvo,

se ci fossimo conosciuti anni fa, avresti saputo quanto fortemente ho desiderato che arrivasse il giorno del mio matrimonio con Andrea. Eppure, nonostante ci siamo incontrati per caso a una fiera degli sposi in cui, ormai stanchi di barcamenarci tra decine e decine di stand, ti stavamo superando senza fermarci, quando guardo le foto del nostro matrimonio vedo chiaramente tutta la storia che c’è dietro a quel giorno: la felicità, l’emozione, la spontaneità degli sguardi e dei gesti. Immagini che hanno catturato preziosi momenti del giorno più importante della nostra vita e ci permettono di riviverlo ancora, ancora e ancora.

Abbiamo sfogliato l’album almeno una volta al giorno da quando l’abbiamo ritirato. Non c’è stato un momento in cui non siamo rimasti affascinati dalle tue foto e riportati indietro a quel bellissimo giorno.

Grazie di cuore per la tua professionalità, la tua discrezione e il tuo lavoro.

Con affetto, 

Martina e Andrea.”

 

Share